Avvento 2018
Avvento-Natale di fraternità 2018

Carissimi amici,

con l’avvicinarsi dell’Avvento i nostri uffici pastorali tornano a proporvi (frutto, come sempre, di un lavoro comune) un itinerario, sviluppabile con una serie di alcuni sussidi, e un progetto di solidarietà (al quale indirizzare offerte e collette) che, come negli anni prece-denti, potrete promuovere nelle forme che riterrete più opportune.

Di seguito trovate spiegato in modo sintetico quanto vi è necessario sapere per aiutarci in quest’opera di promozione; inoltre vi descriviamo in anteprima i sussidi proposti quest’anno, pensati per vivere l’Avvento e il Natale in famiglia o in oratorio. Immagini e testi del “sussidio dei ragazzi” li potete richiedere anche in formato elettronico per inserirli nei vostri bollettini parrocchiali o da utilizzare in altri modi e formati per animare i vostri incontri e le celebrazioni.

“Natale in tutti i sensi” è lo slogan scelto per questo Tempo di Avvento, che invita a vivere l'attesa del Natale “con tutti i sensi”: vista, udito, tatto, gusto e olfatto saranno infatti il filo conduttore di quest'itinerario, con lo scopo di prendere coscienza dei nostri sensi (che ci aiu-tano anche a fare esperienza di fede) e di scoprire come valorizzarli per vivere buone relazioni con chi ci sta accanto. In sintesi: non si deve prescindere dal proprio corpo per cercare il Dio di Gesù.

L’itinerario “Avrò cura di te – Salute, un diritto per tutti, una possibilità per pochi” sono il titolo e il sottotitolo che ci invitano, in sintonia col percorso sui “5 sensi” sopra descritto, a considerare la povertà sanitaria, causata anche dal crescente peggioramento dei livelli essenziali di assistenza alla salute (farmaci, visite, esami, terapie…). Con Gesù, Dio en-tra nella storia degli uomini per condividerne la sofferenza, per donare la guarigione e la salvez-za, curando le ferite dell’anima e del corpo, aiutando i poveri e i malati a riprendere la vita con dignità.

Proponiamo pertanto i seguenti sussidi:

Il pieghevole, di cui ne suggeriamo un’ampia diffusione, che illustra il progetto di solidarietà e che rappresenta un piccolo, ma denso, strumento formativo per chi fa la sua offerta. Può essere illustrato nelle Messe e lasciato a fondo chiesa o distribuito capillarmente nei bollettini parrocchiali, spiegandone le motivazioni affinché si comprenda il significato dell’offerta.

Il manifesto, formato 50x70cm, che riproduce l’immagine riportata sia sul pie-ghevole, sia sulla quarta pagina di copertina del libretto dei ragazzi. È da esporre fuori dalle chiese e vuole essere richiamo e segno di comunione per chi partecipa all’iniziativa.

Il “Libretto di preghiera dei giovani”, formato 12x18cm, di 60 pagine che, in ogni giorno di Avvento e fino a Natale, propone un passo del Vangelo, una breve rifles-sione per attualizzarlo, una preghiera e un’immagine evocativa del tema. È stato preparato dalle Sorelle Clarisse di Bergamo per il Centro Eucaristico dei padri sacramentini (vedi qui)

Il “Sussidio dei ragazzi”, composto da:

– il puzzle di 40 pezzi, formato 30x44cm, raffigurante la scena della natività e i “5 sensi”, da consegnare ai ragazzi (eventualmente suddiviso in parti) dopo la messa domenicale;

– il libretto tascabile, formato 11x17cm, di 48 pagine che, in ogni giorno di Avvento fino a Natale e il giorno dell’Epifania, propone il collegamento settimanale a ciascuno dei 5 sensi attraverso un disegno, uno o più versetti della Parola di Dio del giorno ad essi collegato, un commento, una preghiera e un piccolo impegno concreto. Contiene le consuete preghiere della tavola (staccabili) e la spiegazione del progetto di solidarietà; inoltre, ed è una novità, viene proposto: 

un sussidio per la celebrazione liturgica, di formato 21x29,7cm, utile per valorizzare nella celebrazione eucaristica domenicale il “senso” della settimana proposto dal libretto tascabile;

– il salvadanaio, rivolto specialmente alle famiglie con bambini, che dovrebbe simboleggiare un impegno comune, in cui far confluire le offerte di grandi e piccoli, spiegando ai figli che in tal modo si partecipa al progetto di solidarietà per le famiglie in difficoltà a causa del lavoro.

 

Il progetto di solidarietà

Le somme raccolte serviranno per creare un Fondo spese sanitarie che sarà ge-stito dal Centro d’Ascolto della Caritas diocesana, in collaborazione con i Centri d’Ascolto delle Caritas parrocchiali, per piccoli contributi di integrazione al sostentamento di alcune spese sani-tarie come: apparecchi acustici, occhiali, protesi dentarie, cure riabilitative.

 

PER PRENOTARE I SUSSIDI (entro venerdì 9 novembre) CLICCA QUI

Documenti
  Pieghevole
  Manifesto Avvento
  Sussidio per i ragazzi
  Scheda di prenotazione Sussidio
  Schema proposta per i ragazzi